Microinterruttori

Ci scusiamo per l'inconveniente.

Prova a fare nuovamente la ricerca

Microinterruttori: cosa sono?

I microinterruttori, conosciuti anche come "interruttori miniaturizzati", sono piccoli dispositivi di commutazione che si collocano in numerosi apparecchi elettrici e componenti di montaggio. I microinterruttori si utilizzano per commutare la corrente tra due rami di flusso a causa di un carico meccanico  o per accendere o spegnere i dispositivi dietro l'interruttore. 

I microinterruttori si trovano:

  • sotto i tasti di un mouse del computer
  • in serrature delle porte
  • in un apriporta mobile di un'auto ecc.

Quali sono le caratteristiche dei microinterruttori?

I microinterruttori hanno la capacità di commutare la corrente con un minimo impatto fisico, ma oltre questa caratteristiche principale vi sono altre caratteristiche fondamentali come:

  • Comandi
    I modelli più comuni si trovano con un pulsante o con una leva manuale. Ma ci sono anche, ad esempio, i cosiddetti attuatori a rulli che commutano dal momento in cui il rullo usato ha percorso una distanza predefinita.
  • Montaggio
    I microinterruttori possono essere montati in modi molto diversi. In questo modo sono disponibili modelli per la saldatura su una scheda a circuito stampato.
  • Il valore della forza di azionamento
    La forza di rilascio indica quanta forza viene emanata quando l'interruttore viene rilasciato di nuovo.
  • Il tipo di materiale
    Il materiale da selezionare dipende principalmente dalla durata desiderata del microinterruttore. È possibile scegliere tra i materiali oro, argento, ottone e nichel e diverse leghe.
  • Le designazioni come on/(off) o on/(on)
    Indicano il comportamento di commutazione di un microinterruttore precablato. La prima indicazione determina la posizione di riposo, la seconda indica la posizione in funzione con l'interruttore premuto.

Microinterruttori: quali tipologie esistono?

In commercio si possono trovare diverse tipologie di microinterruttori:

Microinterruttori stagno
I microinterruttori stagno sono una specie di interruttori rapidi che si attivano a pressione e sono anche chiamati interruttori sensibili. Questi microinterruttori sono formati da un piccolo albero di collegamento, una staffa, un corpo microinterruttore e una forcella del cambio.

Microinterruttori a slitta
I microinterruttori a slitta vengono usati per controllare il flusso di corrente in un circuito e utilizzano un cursore meccanico per commutare on e off la corrente. Sono adatti per il controllo del flusso di corrente in piccoli circuiti, è facile vederli utilizzati come interruttori di alimentazione in piccoli dispositivi elettrici alimentati a batteria. Hanno un funzionamento simile a gli interruttori a pulsante, tuttavia hanno una forma più evidente al tatto, che consente all’utente di passare con maggiore facilità tra gli stati on e off.

Microinterruttori 12v
I microinterruttori 12v vengono utilizzati per controllare l’accensione o lo spegnimento di diversi tipi di circuiti. Possono essere applicati su autovetture, motori, dispensatori d’acqua e su tante altre apparecchiature. Di questa tipologia di microinterruttori si possono trovare in commercio diversi modelli:

  • a leva
  • a pulsante
  • con luce LED
  • in acciaio.